Auguri Raphael Gualazzi: 39 le candeline sulla torta che oggi dovrà spegnere con un solo soffio l’artista marchigiano.Oggi, 11 novembre, l’artista marchigiano festeggia il suo compleanno che si traduce in 15 anni di carriera musicale e discografica nel segno della musica italiana e del bel canto che spesso hanno trovato riscontro anche all’estero.

Nel corso della sua carriera ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo pubblicando 5 album e 3 speciali EP.

Le sue radici musicali ed artistiche affondano nel canto jazz e nello studio del pianoforte che approfondisce durante gli studi in conservatorio.

Dopo una lunga gavetta approda sul palco del Festival di Sanremo nel 2011 con il sostegno della Sugar Music di Caterina Caselli che crede fortemente nel suo progetto e nel suo talento.

Proprio durante questa esperienza riesce a vincere la categoria delle Nuove Proposte della kermesse con il brano ‘Follia d’amore’.

Lo stesso anno viene scelto come rappresentante dell’Italia per il ritorno del nostro Paese all’Eurovision Song Contest dove riesce ad ottenere un ottimo secondo posto.

A Sanremo fa ritorno anche nel 2013 con con il brano ‘Sai (ci basta un sogno)’ che ottiene il 5° posto tra i campioni.

Meglio ancora va nel 2014 quando in coppia con Bloody Beetroots arriva al 2° posto con ‘Liberi o no’.

La sua quarta, e per ora ultima partecipazione, si è registrata nel 2020 con il brano ‘Carioca’ che ha ottenuto l’11° posto finale.

TOP 10 DEI BRANI DI MAGGIOR SUCCESSO

Follia d’amore
L’estate di John Wayne
Carioca
Liberi o no
Tanto ci sei
Sai (ci basta un sogno)
Reality and fantasy
Senza ritegno
Buena fortuna feat. Malika Ayane
La fine del mondo

Le frasi più celebri di Raphael Gualazzi

  • “Il mio epicentro è da sempre il pianoforte. Da lì nasce tutto.”
  • “Qui non si tratta di una libera denigrazione ma di rendersi partecipi di ogni ragione, per vivere, ridere, decidere e sognare. E mi ricordo quella volta che volevo volare.”
  • “Portami nei miei sbagli che mai ne avrò bisogno come in questo vivere.”
  • “La canzone è sicuramente un grandissimo veicolo culturale ed è importantissima, però dietro a quello c’è tutto un mondo di musica che non va tralasciato.”
  • “Quello che resta da dire, lo diremo domattina. Stasera ho voglia di cantare, di gridare, di ballare in riva al mare.”
  • “Sai, per sopravvivere ci basta un sogno.”
  • “Qui si vive così day by day night by night e intanto il mondo si distoglie dalla sua poesia.”
Condividi sui social