I benefici della sauna sono innumerevoli: nella tradizione finlandese conserva un aspetto sacro, in grado di ristabilire l’equilibrio dei quattro elementi vitali.

Alla fine di questa lunga quarantena concediti una sauna! Utilizzata da migliaia di anni per ristabilire l’armonia di corpo e mente, il suo nome deriva dall’etimologia di un’antica parola scandinava, che in italiano significa “dimora invernale”.

La sauna finlandese ha un focolare, formato da pietre roventi, dove viene gettata l’acqua. Fuoco e acqua si fondono generando vapore, originariamente detto “soffio vitale”. Le temperature della sauna sono comprese fra i  75° C e i 90°. Con l’aumento della  temperatura corporea, si favorisce l’eliminazione di tossine, nocive per il corpo.

Questo processo avviene in modo semplice, attraverso la sudorazione. Pensate: bastano quindici minuti di sauna per eliminare metalli pesanti come: cadmio, arsenico, piombo o mercurio.

E quando ai benefici della sauna si uniscono quelli del bagno turco, la salute è assicurata!

Anche il bagno turco ha origini antiche che vanno dagli egizi; ai romani. L’hammam, ovvero il bagno pubblico, è ancora oggi uno degli elementi fondamentali della società musulmana.

Secondo questi popoli il bagno di vapore rigenera non solo il corpo, ma anche lo spirito.

Le temperature del bagno turco si aggirano intorno ai 40-60°C. Il calore, infatti, aiuta a contrastare le malattie da raffreddamento, come l’influenza e le congestioni nasali.

È consigliabile, dopo la seduta di vapore, immergersi in una vasca d’acqua fredda.

Scopriamo insieme i benefici di bagno turco e sauna!

Pelle più giovane

In mancanza di trattamenti e di una pulizia del viso accurata, la pelle del viso può apparire impura, dal colorito spento. Bagno turco e sauna consentono di eliminare le tossine intrappolate negli strati profondi dell’epidermide, pulendo a fondo la cute, e donandoci un aspetto immediatamente più giovane e luminoso.

Meno stress

L’aumento di temperatura favorisce il relax, e permette di scaricare la tensione nervosa. Grande importanza nella riduzione dello stress lo assumono anche gli ambienti: luci soffuse, acqua, e mosaici per il bagno turco; legno di abete, pino e ontano per la sauna. Gli aromi naturali favoriscono il recupero di calma e concentrazione, immergendosi in una culla di benessere.

Migliore circolazione

Il calore dilata i vasi sanguigni, aumentando la quantità di ossigeno nel sangue, riducendo i dolori muscolari. Indicatissimi dopo lo sport, perché il rilassamento induce il rilascio di endorfine, provocando un effetto analgesico. Per le donne, invece,  è alleato imbattibile contro cellulite e ristagno di liquidi a livello adiposo.

Ma la domanda è: prima bagno turco o sauna?

È consigliabile entrare prima nel bagno turco e poi nella sauna. L’umidità presente nel primo permetterà alla pelle di abituarsi al calore in modo naturale. E fra una seduta e l’altra non dimentichiamoci di bere un bicchiere d’acqua fresca!  È utile per reintegrare la perdita di liquidi e sali minerali preziosi per il nostro organismo.Ma adesso godiamoci il silenzio, è tempo di benessere!

 

Condividi sui social