I profumi parlano di noi. Allo stesso tempo le fragranze di profumi per la casa raccontano la cura che abbiamo per il nostro ambiente familiare.

Scegliere i profumi da casa è importante almeno quanto l’arredamento. Il nostro stile e le nostre emozioni si riflettono nell’ambiente che ci circonda. Le fragranze per ambiente e i profumi devono esprimere il nostro “io” e farci sentirci a nostro agio.

I profumi da casa che ci permettono di rendere unico l’ambiente in cui viviamo. Le fragranze per la casa possono essere diverse in base alle stagioni e alla tipologia di stanza.

Si può optare per note agrumate come arancia, mandarino e bergamotto che vanno bene tutto l’anno. Se, invece, volete seguire le stagioni, per la primavera e per i mesi estivi potete scegliere varianti più fresche come la rosa, il gelsomino o bouquet fruttati.

Per i mesi invernali sono da preferire fragranze intense e calde con note legnose, di bosco. Ideali sono anche sandalo, cannella, bergamotto, arancio amaro o profumazioni più delicate come vaniglia o frizzanti come lo zenzero, il sandalo e il patchouli.

Come diffondere i profumi da casa?

Sono diversi i modi con cui si possono diffondere le fragranze nei differenti ambienti per circondare di profumi la nostra casa.

I diffusori a bastoncini: i flaconi porta essenza sono corredati da stick in bamboo. I legnetti vanno inseriti nella boccetta e, una volta che hanno assorbito il profumo, vanno capovolti. Questa procedura va ripetuta più volte durante la settimana, affinché il profumo possa diffondersi nell’ambiente in modo costante.

Gli spray naturali: essi hanno una durata minore. Utili sicuramente per chi vuole profumare l’ambiente velocemente senza poi aver l’odore persistente tutto il giorno. I pot-pourri producono lo stesso effetto dello spray. Si possono mettere in una ciotola o in una boccetta a bocca larga. L’effetto sarà un profumo poco invasivo.

Le candele profumate: soventemente sono molto utilizzate in tutti gli ambienti.

Spesso sono collocate nel bagno in quanto creano anche un’indiscutibile atmosfera. Perfette per chi vuole rilassarsi immerso nella vasca da bagno coccolato da una morbida schiuma, circondato da un profumo a effetto distensivo.

I diffusori a freddo: sfruttano led e ultrasuoni vaporizzando gli oli essenziali e l’acqua sotto forma di nebbiolina micronizzata. Ci sono in commercio anche diffusori in pietra lavica da profumare con gocce di olio essenziale.

Le fragranze attenuano l’ansia e possono essere antibatteriche.

I profumi per ambiente

influenzano l’umore poiché agiscono sui bulbi olfattivi che sono parte del sistema limbico collegato alle aree del cervello che elaborano le emozioni. 

Le fragranze agrumate e il patchouli sono stimolanti, abbassano lo stress e l’ansia e aumentando la produttività e la creatività. La lavanda e il gelsomino sono fragranze rilassanti: aiutano a distendere la mente.

Alcuni oli essenziali come cannella, incenso, chiodi di garofano, citronella, timo, e origano, abbattono la presenza di germi fino all’ottanta percento.

Profumi: una fragranza per ogni stanza.

E la scelta dei profumi per ambiente, senza dubbio, deve riflettere i gusti personali.Le fragranze che scegliamo per profumi nell’ambiente domestico non devono essere forti né invasive. Piuttosto, deve avvolgere come un delicato abbraccio e inebriare tenuamente l’olfatto.

E’ sempre preferibile creare per profumi olfattivi delle fragranze omogenee in tutte le stanze.

  • Camera da letto

L’ideale è una fragranza molto rilassante: lavanda, oli essenziali di melissa, camomilla adatti per rilassarsi; gelsomino e patchouli, invece, per creare un’atmosfera più sensuale; timo ed eucalipto per rinfrescare la stanza.

  • Toilette

Le note marine e l’aroma di erba creano equilibrio tra energia e relax.In alternativa, potete utilizzare aromi come talco, muschio e fiori bianchi. Potete rafforzare i profumi con qualche goccia di olio essenziale di ylang ylang e legno di sandalo o anche salvia californiana per aiutare a calmare il sistema nervoso.

  • Zona giorno

In inverno sono perfette note intense e avvolgenti quali patchouli, sandalo, spezie e ambra. In estate sono da prediligere i fiori esotici, come ylang-ylang e gelsomino oppure note eleganti come geranio e papavero.

  • Cucina

Nella cucina, regno degli odori per eccellenza, sono ideali le note aromatiche e quelle fresche come la verbena, il timo, la menta, il basilico e il bergamotto. Note olfattive non invadenti, adatte a purificare l’aria più che profumare.

  • Studio

Usate fragranze agrumate per la concentrazione. Per profumi stimolanti impiegate oli di limone, menta piperita o bergamotto.

  • Tessuti

Anche asciugamani, tende, lenzuola e cuscini possono essere aromatizzati con fragranze specifiche. Per profumi delicati, all’ultimo lavaggio aggiungete qualche goccia di oli essenziali tenui. Potete anche nebulizzare direttamente sul tessuto asciutto. E’ indispensabile, in questo caso, massaggiare il tessuto per far penetrare il profumo.

  • Candele, spray, bastoncini, diffusori.

Candele: romantiche e ideali per creare atmosfera. Perfette nel living, in bagno o in camera da letto.Spray: è un formato pratico, per ambienti mini e per quando serve catturare gli odori (cucina, ripostiglio, lavanderia).Bastoncini: i diffusori a bacchette, di solito in bambù, sono adatti nelle zone di passaggio come ingresso e corridoi. Rilasciano la fragranza in modo lento e costante. I bastoncini vanno capovolti almeno una volta a settimana.Diffusori: Ce ne sono di ogni tipo e sono anche arredativi. Grazie alla nebulizzazione costante diffondono i profumi nell’aria ininterrottamente.

Ricerca materie prime

Tendenze anche nelle fragranze per profumi da casa. E’ importante focalizzarsi sulla ricerca delle materie prime.

La propensione per i profumi deve essere per il naturale. La ricerca delle materie prime deve essere rivolta, per esempio, agli oli essenziali purissimi, poiché non contengono essenze di sintesi.

Quindi, candele realizzate con cera vegetale: soia, cocco, colza. Gli stoppini devono essere in cotone e senza paraffina. I bastoncini devono essere in midollo di bamboo. Si evita, così, l’inalazione di sostanze artificiali.

Condividi sui social