È una pasqua da “confinati” in casa quella che ci aspetta quest’anno. Ormai ce ne siamo fatti una ragione, quindi cerchiamo di viverla al meglio e di goderci il pranzo. Non parliamo di Coronavirus e trascorriamo del buon tempo in famiglia. Pensiamo a un menu di Pasqua gustoso ma non troppo calorico: in questo periodo ci muoviamo poco e spesso cerchiamo conforto nel cibo… e la bilancia non fa sconti a nessuno.

Abbiamo incontrato la Dott.ssa Gaia Gagliardi, dietologa presso il centro Polispecialistico Unisalus di Milano, che ci ha spiegato come preparare un giusto menu di Pasqua

Ecco dieci consigli.

Non è necessario fare digiuni preventivi per “risparmiare” calorie. E’ invece importante porre attenzione alle porzioni e utilizzare il buon senso. Ricordiamoci che quello di Pasqua è un solo pasto e non comprometterà la vostra forma fisica. Inoltre mantenete i vostri soliti 3 o 5 pasti giornalieri prima di Pasqua. Vi permetterà di non arrivare troppo affamati e di non mangiare velocemente, senza tener conto del senso di sazietà, presi dalla foga del dover placare la voglia di cibo. Sacrificate invece gli spuntini.

  • Non c’è Pasqua senza Colomba, uova sode, cioccolato e, per gli amanti della carne, dell’agnello. Non è necessario rinunciare a queste tradizioni pasquali: il consiglio è quello di assaggiare tutto in piccole porzioni, senza esagerare, in modo da soddisfare il palato e godersi il pasto.

Pensate al menù in anticipo, in modo tale da organizzarsi la spesa ed evitare di fare tutto all’ultimo, rischiando di passare metà giornata in fila al supermercato. (vi ricordo che fare il menù settimanale vi aiuterà anche per gli altri pasti e di conseguenza velocizzerà anche il tempo di permanenza al supermercato).

E arriviamo al menu di Pasqua.

  • Avendo più tempo a disposizione, potreste dedicarvi alla preparazione della pasta fatta in casa condita con un sugo semplice a base di verdura di stagione. (come carciofi e asparagi). Un secondo di carne, pesce, uova o legumi, ma soprattutto tanti contorni da condividere. E, per concludere della frutta con del cioccolato o un dolcetto.
  • Per i secondi piatti, se siete amanti della carne e non riuscite a rinunciare all’agnello, scegliete cotture semplici come quella al forno o in padella. Ma ricordatevi che valide alternative sono le uova o il pesce, più leggero e digeribile. Altra idea potrebbero essere le polpettine di legumi (potete anche inserirli come aperitivo, sotto forma di hummus, da abbinare a dei crostini).

Viste le belle temperature, proponete anche una buonissima insalata mista. Una insalata composta da (valeriana, lattughino sono le più digeribili) sedano, finocchio, carote, peperone crudo, ravanelli, pomodori e condita con una vinaigrette di un cucchiaio di olio. Aggiungete un cucchiaio di acqua e uno di aceto, sale e, se vi piace, un’acciughina fatta a piccoli pezzi. Basterà mescolare per qualche minuto il tutto e si formerà una gustosa emulsione.

  • Se non amate le insalate, cuocete della verdura in padella. Insaporite con spezie o, semplicemente, della verdura al forno, sfruttando magari il fatto che è già acceso per altre preparazioni, in modo da ridurre anche i consumi.
  • Per quanto riguarda la frutta, iniziano a esserci le prime fragole: proponetele a fine pasto sotto forma di macedonia e condite solo con succo di limone.

Santa Pasqua 2020 12 Aprile Life&People Magazine LifeandPeople.it

Un’altra idea potrebbe essere degli spiedini di frutta, ben accolti anche dai più piccoli, da poter consumare abbinati ad un pezzo di cioccolata come dessert.

Ricordatevi di mettere a tavola dei colori, che si trovano in primis nella frutta, ma anche nella verdura, che sia cotta o cruda proponete almeno un contorno di verdura.

Attenzione ai condimenti… sia per la verdura, ma anche per i primi e secondi piatti. Condite con olio di oliva, da misurare con il cucchiaio e non “a giri”.

Evitate besciamelle o condimenti pesanti. Attenzione anche a tutti gli zuccheri nascosti, come lo zucchero nel caffè o nella macedonia di frutta.

Per insaporire il caffè, potete sciogliere dentro un piccolo pezzo della vostra porzione di colomba al cioccolato. Per quanto riguarda la macedonia, il mio consiglio è quello di farla in anticipo e di condirla con succo di limone e di metà arancia.

 

Condividi sui social