In quanti siete? Due? Un’idea intelligente per uscire dalla monotonia della quarantena Coronavirus. Cucina? Libro? Gioco? Tutto insieme.

La coppia in casa scoppia? Non è detto. Un’idea per rimanere rinchiusi nel piacere.

Mettere la pentola sul fuoco. Tagliare a listarelle corte e non troppo sottili la pancetta affumicata.  Fuoco basso, la cottura migliora.

Intanto stendere la tovaglia, mettere un po’ di musica e aprire un bel prosecco (viva l’Italia!). Il primo bicchiere, un bel tulipano aperto, a lei. Il secondo a te mentre prepari il film da guardare.

Film saporito, d’annata: un vecchio bianco e nero di Jean Renoir, ‘Il testamento del dottor Cordelier’. (Il testamento del mostro)

Una strepitosa versione del sig. Enrico Jekyll alle prese con la sua formula in provetta del bene e del male.

La nostra formula prevede invece una scodella in cui avrai versato bianco e rosso di due uova fresche e pecorino romano grattugiato o meglio ancora a scaglie. Appena scolato lo spaghetto, caldissimo, passatelo nella pancetta, formaggio e uovo (senza fare la frittata!).Colorate di verde con un buon filo di olio di oliva (non vi sto a dire extra o vergine o spremuto a freddo che tanto è logico che per un amante della buona tavola le porcherie in cucina non vadano usate). Spolverata di pepe nero macinato dai grani e secondo bicchiere di vino.

Si consigliano porzioni abbondanti vista la quarantena da Coronavirus

Poi ci si prende per mano. Con l’altra mano si porta in camera la bottiglia da terminare. Ci si infila sotto le coperte e si fa partire il film. L’inquietudine, la sinistra figura e la paura vi fanno stringere uno all’altra fin dall’inizio. Brrr….

Una storia di contagio anche quella… Non si sa il rimedio ma ad un certo punto arriva la parola ‘Fine’ e la paura è digerita.

A finire va anche la bottiglia e voi a finire sotto le coperte. A fuoco basso, la cottura migliora…

Potrebbe anche interessarti – Dieci idee per l’aperitivo finger food 

Condividi sui social